mercoledì 3 dicembre 2014

Trucchi in cucina: Panzerotti ripieni con patate e mortadella

Quando avanzano le cose dal giorno prima è uno spreco gettarle via, a casa mia non succede mai. Al tempo stesso però, ripresentarli con le stesse "sembianze" non mi piace, non amo il cibo riscaldato. Ecco che cerco di inventarmi qualche ricetta per dare nuova vita a un cibo già cucinato.
Questa volta è toccato a delle patate arrosto avanzate dalla sera prima che mangiate fredde sono terribili e riscaldate non sono granché; dopo essermi arrovellata per un po' ho pensato di farne dei Panzerotti con patate e mortadella.






































Ecco il procedimento:

Ho preso le patate avanzate e con lo schiacciapatate ne ho fatto una purea, dopo di che vi ho aggiunto del latte finché il composto non ha assunto una consistenza cremosa (le patate una volta fredde sono particolarmente asciutte ecco perché bisogna aggiungere il latte). Aggiungete una buona dose di parmigiano, una punta di noce moscata e la mortadella fatta a dadini. Mischiate il tutto finché il composto non è omogeneo. Vi sconsiglio di aggiungere altro sale perché la mortadella è molto saporita e perché le patate erano già salate.
Dopo di che prendete un rotolo di sfoglia rettangolare, mettete dei piccoli cumuli di impasto in fila e chiudeteli piegando la sfoglia e tagliandoli.
Infornate a 180/200° e sfornate quando saranno ben dorati.

Li trovo ottimi per un antipasto sfizioso, come rustici per un buffet o da sgranocchiare davanti alla tv.
Al posto della mortadella potete usare anche della salsiccia, dadini di pancetta, prosciutto crudo o cotto. Per una versione ancora più golosa, vi consiglio di aggiungere anche dei pezzettini di mozzarella, così saranno belli filanti. 





2 commenti:

  1. Ottima idea, anche a me non piace buttare gli avanzi, coi tempi che corrono poi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo, meglio riciclare che buttare :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...