sabato 15 novembre 2014

Trucchi in cucina: il Ciambellone (o Ciambella, che in questo caso è un plumcake)

Da quando è iniziato novembre sembra essere entrati nella stagione delle piogge: piove di giorno, piove di notte, piove col sole, piove perché hai lavato la macchina, piove perché sei andata dal parrucchiere, insomma piove! Quando inizia la stagione cupa a me torna una gran voglia di cucinare dolci, mi tirano su il morale, mi piace che la casa profumi di buono e, nel caso del Ciambellone, di ricordi e d'infanzia. 






































Mia mamma lo preparava sin da quando eravamo piccoli per poterlo mangiare a colazione. Io, da brava furba, la mattina sceglievo sempre il lato dove la macchia di cacao era più grande, inzuppavo la parte bianca per prima così da lasciare il meglio alla fine. 
Nonostante non sia più una bambina, continuo a farmelo preparare ogni volta che ho bisogno di sentirmi coccolata o solo perché ho voglia di un dolce casalingo, ma poco elaborato.

La ricetta è di una semplicità disarmante, niente di rivoluzionario o elaborato.

4 uova
200gr di zucchero
400gr di farina
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di olio di semi
1 bustina di lievito.

Montante le uova con lo zucchero, montatele a lungo fin quando il composto non raggiunge quasi il doppio del suo volume iniziale, così facendo avrete un dolce molto soffice e ben lievito.
Poi aggiungete i liquidi (l'olio e il latte) e mescolate di nuovo. Poi incorporate la farina con lo sbattitore e in ultimo il lievito. 
Una volta che il composto sarà pronto potete versarlo nella teglia precedentemente imburrata e infarinata e infornate a 180 gradi, per i tempi vi consiglio di usare la classica prova dello stuzzicadenti perché si sa che ogni forno è diverso.
Per una ricetta più golosa vi consiglio di dividere il composto in due e versare del cacao in polvere amaro in una metà (di solito faccio sì che la metà con il cioccolato sia di più!), così da avere un ciambellone marmorizzato. Altrimenti potete aggiungere delle gocce di cioccolato o quant'altro vi suggerisca la vostra fantasia. 
Se lo provate fatemi sapere!

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...