venerdì 6 settembre 2013

Review: Peel off base coat Essence





Questa più che una review è stato un parto plurigemellare! Ho usato questo prodotto più e più volte senza riuscire a trovare il modo corretto di utilizzarlo, proprio quando ero sul punto di bocciarlo senza riserve mi sono imbattuta nel blog Light your Nails e tutto ha preso la giusta piega. Il prodotto in questione è il peel off base coat della Essence, questa base dovrebbe creare una pellicola facilmente rimovibile da utilizzare quando si applicano i glitter, che tutte sappiamo essere praticamente impossibili, o quasi, da rimuovere con l'acetone.



I primi tentativi, come dicevo, sono stati disastrosi: la prima volta lo smalto si è staccato il pomeriggio stesso, le altre volte non "si spellava" ma dovevo grattarlo via, insomma, un disastro!
Poi è arrivata l'illuminazione (grazie ancora Simona): la quantità. Il segreto affinché questo prodotto funzioni è metterne un bel po', altrimenti non si crea lo spessore sufficiente e lo smalto non viene via come dovrebbe.

PRIMA
(chiedo scusa, la mia applicazione dello smalto non è delle migliori)

DOPO



Nonostante ciò, a me questa base non convince per diversi, tanti, motivi. 
Innanzi tutto sulla confezione c'è scritto di aspettare almeno 10 minuti affinché lo smalto sia completamente asciutto e invece di minuti ce ne vogliono più del triplo: in alcuni punti ne avevo applicato davvero tanto e non si è asciugato nemmeno dopo un'ora e mezza, alla fine per disperazione sono passata ugualmente allo smalto colorato e pace. 

Secondo poi, quando mettete questa base, sappiate che non potete toccare in alcun modo l'acqua (nemmeno fosse estratto di Gremlins), alcune ragazze hanno letto sulla confezione che non bisognerebbe usare l'acqua calda per almeno un'ora dopo l'applicazione, be' io vi dico che non dovete usare nemmeno quella fredda. Dopo aver applicato questa base mi sono versata un bicchiere d'acqua (ok, non si fa pipì dopo aver messo la smalto, ma potrò almeno andare a bere?!) e alcune gocce mi sono cadute sulla mano, quelle che hanno raggiunto le unghie hanno creato come delle bolle d'aria che sono poi scomparse una volta asciugatesi. Magari questo inconveniente può essere comodo per la sua rimozione, in caso sia difficoltosa, ma in generale trovo sia una controindicazione piuttosto fastidiosa. 
Altra cosa che mi ha contrariata è stata che, durante la rimozione, mi ha "strappato via" uno strato (sottilissimo per carità) di unghia. Infine quando utilizzate questa base dovete stare attente a cosa fate con le unghie perché essendo di un materiale talmente elastico rischiate venga via al minimo urto, specie sulla punta. Infine, premesso che non sono esperta di INCI e affini, a me questo prodotto sembra identico al Vinavil per odore, colore e consistenza; addirittura è talmente appiccicoso che il collo della boccetta rimane attaccato al tappo: in sostanza il tappo viene via senza il pennellino che rimane nella boccetta. 
Quindi per me questo prodotto è bocciato specie perché richiede talmente tante attenzioni che, se non siete delle patite-maniache dei glitter, potete tranquillamente risparmiarvi e sopratutto per lo stesso prezzo potete comprarvi una bottiglia intera di Vinavil che assolve alla stessa funzione, basta diluirlo un pochino con dell'acqua.
Il prezzo è intorno a 2,69€, ma ho visto che verrà rimosso dalla collezione permanente, chissà come mai...

4 commenti:

  1. Quando ho letto che ti ha strappato via uno strato d'unghia sono rabbrividita. Mi era già successo con un altro prodotto (non ricordo quale) che mi avevano fatto provare al Cosmoprof di Bologna, e sono rimasta traumatizzata.
    Grazie per la recensione, vedrò di stare ben lontana da questo prodotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà mi è successo solo una volta e per fortuna con uno strato sottilissimo, ma da una base che si "spella" non lo accetto proprio, lo trovo assurdo! Se vuoi ottenere lo stesso risultato basta davvero della colla vinilica senza mettersi in casa un'altra boccetta :p Sono contenta ti sia stata utile la recensione ^^

      Elimina
  2. Grazie per link Annalisa! Devo dire che finora io ho sempre usato la mia solita base sotto quella Essence. Giusto la scorsa settimana l'ho messa da sola e mi ha fatto la stessa cosa di cui hai parlato: pezzetto di unghia su un indice appeso per un filo, che ho ovviamente dovuto limare via. E sì, la base essence è il vinavil + acqua, solo che io odio pasticciare col fai-da-te! :D
    Che dire? Di sicuro non la rimetterò più da sola, ma altrettanto sicuramente non posso farne a meno. Non metto glitter così spesso, ma quando li metto è davvero l'unica via (perchè alla fine, strisciare per farli venire via o lasciarli a bagno nell'acetone per 10 minuti non è che sia tanto più salutare, anzi...!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi illuminata su questo prodotto, altrimenti l'avrei classificato come fallimentare! Come ho scritto sopra, non sono una maniaca dei glitter, ma da quando li ho iniziati a provare ho capito il male di vivere che ti coglie quando li devi rimuovere XD Quindi sì, prendendo un po' di accortezze è un prodotto che può funzionare anche se io sono taaaaanto pigra, mannaggia a me, e fare tutti questi passaggi un po' mi scoccia :p Eh va be', come dice il proverbio "chi bella vuole apparire, un po' di dolore deve soffrire"

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...